Novità all’Acquario di Cattolica


Una nursery per tutti. Lo potremmo titolare così questo post che si occupa dell’ultima novità dell’Acquario di Cattolica.

Il parco ha riservato un locale attrezzato per ospitare le giovani tartarughe marine durante le fasi più vulnerabili della loro vita. Il nuovo asilo potrà garantire uno spazio protetto e adeguato per la convalescenza e l’assistenza di questi piccoli rettili proprio nei momenti più delicati del loro sviluppo.

Gli ospiti sono giovani esemplari di Caretta caretta una specie cosmopolita, comune su tutte le coste del Mediterraneo, ma da vari anni a rischio d’estinzione.

La possibilità di allevare e curare questa specie di tartarughe per poi reintrodurle in natura, nasce dalla collaborazione del parco marino con la Stazione Zoologica di Napoli “Anton Dohrn” e la sua sezione distaccata Turtle Point. Il gemellaggio delle due strutture prevede un primo recupero delle tartarughine da parte della stazione di Napoli con una successiva assistenza dell’Acquario di Cattolica che crescerà e nutrità gli animali fino al loro rilascio in mare.

L’Acquario si affianca, grazie all’esperienza del suo staff, all’importante lavoro di tutela e salvaguardia di questi rettili marini, avvalendosi della collaborazione della Stazione Zoologica di Napoli “Anton Dohrn” e della sua sede distaccata Turtle Point diventato anche un importante centro di divulgazione e di sensibilizzazione ambientale.

Per vedre le tartarughe e gli altri animali marini basterà aspettare l’apertura del parco prevista per il 4 aprile!

C'è 1 comment

Add yours